FUTURE: NESSUN SEGNALE DI RALLENTAMENTO

17 Febbraio 2004, di Redazione Wall Street Italia

(WSI) NEW YORK – 17 FEBBRAIO – A meno di un’ora dall’inizio delle contrattazioni, i future sugli indici americani sono ancora positivi.

Gli spunti macroeconomici oggi vengono dall’indice sull’attivita’ manifatturiera nell’area di new York, reso noto dalla Fed: l’Empire State Index, relativo al mese di febbraio. Il mercato attendeva un calo da 39,2 punti a 36,4. Invece e’ arrivata la sorpresa positiva.

L’indice sale da 38,9 (dato rivisto) a 42,1 punti. Pur non trattandosi di un balzo, e’ comunque il segnale di un quadro economico in miglioramento.

Tra poco piu’ di mezz’ora saranno comunicati i dati sulla produzione industriale e sulla capacita’ di utilizzazione degli impianti, per il mese di gennaio. Entrambi i valori sono previsti in rialzo rispetto alla rilevazione precedente. Una sorpresa positiva potrebbe influire negativamente sui bond.

Praticamente conclusa la stagione degli utili importanti, oggi la borsa tornera’ a concentrarsi sul rinnovato dinamismo in materia di grandi operazioni societarie. Respinta al mittente l’offerta di Comcast su Walt Disney, perche’ giudicata troppo bassa. Il management di Disney si e’ comunque detto pronto a valutare offerte adeguate al valore espresso dalla societa’.

Meglio sembra andare il discorso per AT&T Wireless che pare disposta ad accettare l’offerta di Cingular da $41 miliardi in cash. L’inglese Vodafone a questo punto sembrerebbe tagliata fuori.

Sul fronte valutario il dollaro rimane sotto pressione dopo le dichiarazioni europee sul livello dei tassi nel vecchio Continente visto come “adeguato”. Si rafforza l’euro (XEU) che superato di slancio quota $1,28 potrebbe attaccare i nuovi massimi contro il biglietto verde.

Un po’ meglio lo yen (XJY) che si avvantaggia del maggiore interventismo sul currency market della Bank of Japan rispetto alla BCE.

Alle 14:38 (le 8:38 ora di New York) il contratto future sull’indice S&P 500 guadagna 6.30 punti (+0,55%), a 1.152,00 punti.

Il contratto sull’indice Nasdaq 100 e’ in rialzo di 9.00 punti (+0,60%) a 1.497,00 punti.

Il contratto sull’indice Dow Jones sale di 47 punti (+0,44%) a 10.735 punti.

Sul mercato obbligazionario, l’ultima emissione del titolo del Tesoro USA a 10 anni fa registrare rendimenti al 4,03%.

Se vuoi i Futures che vedi in questa pagina IN TEMPO REALE, WSI li fornisce in una delle 12 sezioni riservate agli abbonati a INSIDER. Se non sei gia’ abbonato, utilizza il link INSIDER

Verificare le quotazioni dei titoli in movimento nel preborsa aggiornate in tempo reale cliccando BOOK USA