FUTURE: MERCATI CAUTI IN ATTESA DEI DATI MACRO

13 Gennaio 2005, di Redazione Wall Street Italia

A due ore dall’apertura delle borse i future sugli indici americani sono sulla linea di parita’.

Sui mercati usa prevale la cautela in attesa della pubblicazione degli indicatori economici. Dopo il rally messo a segno nel tardo pomeriggio di mercoledi’, gli operatori preferiscono non sbilanciarsi prima di vedere i numeri sull’andamento dell’econoia reale.

Alle 14:30 ora italiana saranno diffusi i dati di dicembre sulle vendite retail e i prezzi import/export. Alla stessa ora sarannopubblicati i dati settimanali sulle nuove richieste di sussidi di disoccupazione.

Intanto ancora buone notizie dal settore tecnologico. Dopo i buoni risultati di Intel, anche Apple ha contribuito a diffondere una nota di ottimismo sull’hi-tech. Il colosso informatco ha pubblicato risultati trimestrali nettamente migliori delle attese, favoriti dal forte successo dell’iPod, e ha alzato le previsioni per i prossimi trimestri. Il titlo e’ in forte rialzo nel preborsa.

Vedi decine di small e medium cap in forte crescita segnalate da
WSI nella rubrica Titoli Caldi, una delle 11 sezioni in tempo reale
riservate agli abbonati a INSIDER. Se non sei gia’ abbonato, clicca sul
link INSIDER

Sugli altri mercati, sono invariati i titoli di Stato. Il rendimento sul Treasury a 10 anni e’ al 4.24%. L’oro cede $1.6 a $425 all’oncia, il petrolio guadagna 40 centesimi a $46.77 e l’euro viene scambiato a 1.3247 contro il dollaro.

Alle 13:30 (le 7:30 ora di New York) il contratto future sull’indice S&P 500 e’ in calo di 0.10 punti (-0.01%) a 1187.4 punti.

Il contratto sull’indice Nasdaq 100 e’ in progresso di 2.5 punti (+0.16%) a 1570.5.

Il contratto sull’indice Dow Jones cede 3 punti (-0.03%) a 10602 punti.