Società

FUTURE: IL CLIMA DEI MERCATI RESTA NEGATIVO

Questa notizia è stata scritta più di un anno fa old news

A quasi due ore dall’apertura delle borse i future sugli indici Usa sono negativi.

L’attenzione degli operatori resta concentrata sul petrolio, che mercoledi’ ha sfiorato il record storico di $55.67 raggiunto l’ottobre scorso. Il prezzo del greggio e’ salito di circa il 25% da inizio anno. In questo momento il future con scadenza aprile cede 40 centesimi a quota $54.37.

Sul fronte societario, riflettori accesi su Intel. Il colosso dei chip questa sera, dopo la chiusura delle borse, terra’ il consueto aggiornamento infratrimestrale sul’andamento del business. L’azienda e’ considarata una cartina di tornasole per il comparto dei semiconduttori e per l’intera industria dell’hi-tech.

Vedi decine di small e medium cap in forte crescita segnalate da
WSI nella rubrica Titoli Caldi, una delle 11 sezioni in tempo reale
riservate agli abbonati a INSIDER. Se non sei gia’ abbonato, clicca sul
link INSIDER

Passando agli indicatori economici, oggi in calendario nuove riceste di sussi di disoccupazione, scorte di magazzino all’ingrosso e budget del tesoro. Il Presidente della Federal Reserve Alan Greenspan terra’ inoltre un discorso sulla globalizzazione.

Sugli altri mercati, sono in ribasso i titoli di Stato. Il rendimento sul Treasury a 10 anni e’ al 4.55% contro il 4.51% della chiusura di mercoledi’. L’oro e’ in calo di $1.70 a $441.20 all’oncia e l’euro viene scambiato a 1.3416 contro il dollaro.

Alle 13:45 (le 7:45 ora di New York) il contratto future sull’indice S&P 500 e’ in calo di 2 punti (-0.17%) a 1205 punti.

Il contratto sull’indice Nasdaq 100 cede 3 punti (-0.20%) a 1521.

Il contratto sull’indice Dow Jones e’ in ribasso di 17 (-0.16%) a 10785 punti.