FUTURE: I CONTRATTI USA AUMENTANO LE PERDITE

19 Aprile 2004, di Redazione Wall Street Italia

A un’ora dall’inizio delle contrattazioni i future sugli indici americani hanno aumentato le perdite.

Sui mercati continuano a pesare le previsioni deludenti per il secondo trimestre annunciate venerdi’ scorso da Nokia. Il debole outlook fornito dal colosso dei cellulari ha spinto numerose banche d’affari a tagliare il rating sul titolo.

Ulteriori pressioni sono arrivate con la notizia della morte di Jim Cantalupo, a.d. di McDonald’s. Le prime notizie diffuse dalle agenzie di stampa parlano di un improvviso attacco cardiaco. Il titolo nel preborsa perde quasi il 5%.

Intanto procede intensa la stagione degli utili. E’ risultata migliore delle attese la trimestrale della casa farmaceutica Eli Lilly e del gruppo finanziario Wachovia. Tra le altre grosse societa’ quotate a Wall Street, oggi sono attesi i risultati di American Express.

Sul fronte economico, alle 16:00 ora italiana e’ atteso il adto sul Superindice, l’indicatore che fornisce una previsione sull’attivita’ economica Usa per i prossimi 6-12 mesi. Gli economisti si aspettano in media un incremento del dato dello 0.3%.

Alle 14:30 (le 8:30 ora di New York) il contratto future sull’indice S&P 500 e’ in ribasso di 2.80 punti (-0.25%) a 1.131,30 punti.

Il contratto sull’indice Nasdaq 100 cede 3.50 punti (-0.24%) a 1.450.0 punti.

Il contratto sull’indice Dow Jones e’ in ribasso di 19 punti (-0.18%) a 10.419.

Sul mercato obbligazionario, l’ultima emissione del titolo del Tesoro USA a 10 anni fa registrare rendimenti al 4.33%. Sul fronte valutario, nella prima mattinata a New York il cambio euro/dollaro e’ 1.2056.