FUTURE DEBOLI, IL NASDAQ SOFFRE DI PIU’

17 Settembre 2003, di Redazione Wall Street Italia

A meno di un’ora dall’inizio delle contrattazioni, i future sugli indici americani rimangono moderatamente deboli. Leggermente incrementate le perdite dopo la pubblicazione del dato macro. Il Nasdaq soffre piu’ di tutti.

Il report sui nuovi cantieri edili e sui permessi di costruzione ha indebolito ulteriormente i future sugli indici americani. I numeri pubblicati sono vicini alle previsioni. A questo punto la lettura piu’ probabile rimane quella di un’occasione per prendere un po’ di profitto dopo i forti rialzi di ieri.

A mercati aperti saranno resi noti i numeri del budget del Tesoro del mese di agosto. A meno di grosse sorprese il dato non avera’ influenza sulla borsa.

Alle 14:40 (le 8:40 ora di New York) il contratto future sull’indice S&P 500 perde 1.40 punti (-0,14%), a 1026,40 punti.

Il contratto sull’indice Nasdaq 100 e’ in calo di 5,50 punti (-0,40%) a 1.380,50 punti.

Il contratto sull’indice Dow Jones scende di 1 punti (-0,01%) a 9.535 punti.

Sul mercato obbligazionario, l’ultima emissione del titolo del Tesoro USA a 10 anni fa registrare rendimenti al 4,23%.

Verificare le quotazioni dei titoli in movimento nel preborsa aggiornate in tempo reale cliccando BOOK USA