Future Dax, l’Ifo spazza via le tensioni per debito paesi europei

29 Novembre 2010, di Redazione Wall Street Italia

(Teleborsa) – Nuove indicazioni macroeconomiche positive, sono giunte dall’area euro nella settimana appena conclusa, che hanno contribuito alla tenuta del future sull’indice Dax, a fronte della debolezza degli altri mercati, contagiati dalla febbre sui timori per la crisi del debito dei paesi europei. In novembre le attese sull’economia sono positive con l’Ifo che sale oltre il previsto. Tuttavia scendono gli ordini al’industria, di settembre, dopo il balzo registrato in agosto. I prezzi del derivato tedesco, si sono mossi pressoché in salita, in vista del via libera dell’Europa al piano di salvataggio per l’Irlanda. Il contratto di dicembre ha chiuso così i 5 giorni a 6.857 punti dopo aver raggiunto il top 6.907,5 e mette a segno una performance settimanale positiva dello 0,41%. Per le prossime sedute va posta particolare attenzione all’area di resistenza individuata a 6.882,5 e successiva a 6.942. Supporto a 6.737,5.