Future Dax, corre la locomotiva tedesca

22 Novembre 2010, di Redazione Wall Street Italia

(Teleborsa) – Sorprendono in positivo i segnali giunti questa settimana dall’Eurozona, che tuttavia confermano ancora una volta che la locomotiva tedesca, corre, ma corre sola. L’indice Zew di novembre, sopra le attese, è balzato a 13,8 punti dagli 1,8 punti di ottobre. La bilancia commerciale dell’Area Euro di settembre è in surplus di 2,9 miliardi contro il deficit di 1,4 miliardi di agosto. Notizie che hanno controbilanciato un’ottava contraddistinta dalla crisi irlandese e dalla mossa di politica monetaria restrittiva adottata dalla Banca Centrale cinese. I riflettori restano comunque puntati su Dublino, in attesa di conoscere gli sviluppi sulla crisi del debito dell’ex tigre celtica. I prezzi del future sull’indice Dax, si sono mossi in salita fino a raggiungere il top 6.873 chiudendo a 6.844 punti e mettendo a segno una performance settimanale positiva dello 0,80%. Va segnalato tuttavia che la curva si trova in area di ipercomprato, con l’indice di forza relativa (RSI) misurato a 14 giorni, a quota 78,78, indicativo di una possibile inversione al trend positivo attuale. Per le prossime sedute va posta particolare attenzione all’area di resistenza individuata a 6.926,5 e successiva a 6.968 Supporto a 6.749.