FUTURE: CONTRATTI USA SOPRA LA LINEA DI PARITA’

15 Dicembre 2004, di Redazione Wall Street Italia

A due ore dall’apertura delle borse i future sugli indici americani sono poco sopra la linea di parita’.

A vivacizzare l’andamento dei mercati sono le notizie sulle operazioni di fusioni societarie. Il gruppo telecom Sprint ha accettato di acquistare l’operatore wireless Nextel per un valore di $35 miliardi, in cash e titoli.

La decisione della Fed di alzare il costo del denaro di 25 punti base al 2.25% e la conferma che l’inflazione usa resta sotto controllo martedi’ hanno diffuso il buonumore tra gli operatori finanziari.

Sui mercati pesano pero’ alcune preoccupazioni sul petrolio, tornato a salire spinto dall’ondata di maltempo che colpisce la regione occidentale degli Stati Uniti. Il prezzo del greggio in questo momento e’ in aumento di 37 centesimi a $42.19 al barile. Molto attesi sono i dati sulle scorte di greggio, in calendario alle 16:30 ora italiana.

Tornando alla cronaca societaria, il New York Times riporta inoltre che il colosso multimediale Time Warner ha raggiunto un accordo in cui paghera’ $500-600 milioni per chiudere i contenziosi legali aperti dalla Sec e dal Dipartimento di Giustizia.

Vedi decine di small e medium cap in forte crescita segnalate da
WSI nella rubrica Titoli Caldi, una delle 12 sezioni in tempo reale
riservate agli abbonati a INSIDER. Se non sei gia’ abbonato, clicca sul
link INSIDER

Sul fronte economico, alle 14:30 ora italiana saranno pubblicati i dati sul New York Empire State index, l’indicatore sull’attivita’ manifatturiera nell’area di New York.

Sugli altri mercati, sono in rialzo i titoli di Stato. Il rendimento sul Treasury a 10 anni e’ al 4.11% contro il 4.13% della chiusura di martedi’. L’oro guadagna $3.4 a $440.7 all’oncia e il dollaro viene scambiato a 1.3367 contro l’euro.

Alle 13:40 (le 7:40 ora di New York) il contratto future sull’indice S&P 500 e’ in aumento di 1.10 punti (+0.09%) a 1207.6 punti.

Il contratto sull’indice Nasdaq 100 guadagna 8.5 punti (+0.52%) a 1643.

Il contratto sull’indice Dow Jones e’ in progresso 10 punti (+0.09%) a 10697 punti.