FUTURE: CONTRATTI USA PIATTI PRIMA DELL’APERTURA

5 Maggio 2004, di Redazione Wall Street Italia

A un’ora dall’apertura delle borse i future sugli indici americani sono poco al di sopra della linea di parita’.

Dopo la decisione dalla Federal Reserve di martedi’ di lasciare invariato il costo del denaro, il focus degli operatori si sposta sul mercato del lavoro. Venerdi’ prossimo sara’ pubblicato il rapporto di aprile sull’andamento dell’occupazione Usa.

Il dato fornira’ indicazioni piu’ precise sulla robustezza della ripresa americana e sulle possibili conseguenze in materia di politica monetaria. Questa mattina alle 16:00 ora italiana saranno diffuse le cifre sull’indice ISM non manifatturiero.

Sul fronte societario, riflettori accesi sul gruppo finanziario Charter One, dopo l’annuncio del takeover dell’azienda da parte di Royal Bank of Scotland. L’operazione ha un valore di $10.5 milioni cash.

Il gruppo software francese Business Objects ha annunciato che la Sec ha avviato un’inchiesta informale sulle pratiche contabili della societa’. Note positive da parte delle banche d’affari, infine, su Dell, Morgan Stanley e Sprint.

Alle 14:30 (le 8:30 ora di New York) il contratto future sull’indice S&P 500 e’ in rialzo di 2.3 punti (+0.21%) a 1.117,8 punti.

Il contratto sull’indice Nasdaq 100 guadagna 6.0 punti (+0.42%) a 1.425.0 punti.

Il contratto sull’indice Dow Jones e’ in progresso di 12 punti (+0.12%) a 10.280.

Sul mercato obbligazionario, l’ultima emissione del titolo del Tesoro USA a 10 anni fa registrare rendimenti al 4.52%. Sul fronte valutario, nella prima mattinata a New York il cambio euro/dollaro e’ 1.2140.