FUTURE: CONTRATTI USA PIATTI PRIMA DEI DATI MACRO

23 Dicembre 2004, di Redazione Wall Street Italia

A due ore dall’apertura delle borse i future sugli indici americani sono sulla linea di parita’.

Con la vicinanza della pausa Natalizia (venerdi’ i mercati resteranno chiusi) e in attesa della pubblicazione dei dati macroeconomici tra gli operatori prevale la moderazione. Oggi sono in calendario i dati su ordini di beni durevoli, vendite di case nuove, reddito e spese personali e sussidi di disoccupazione.

Buone notizie arrivano nel frattempo dal fronte petrolio, tornato a scendere dopo il forte ribasso registrato mercoledi’. Il future con scadenza gennaio cede 39 centesimi a $43.85. Il greggio ieri ha ceduto $1.52. La flessione della settimana e’ fino a questo momento del 5%.

Passando alla cronaca societaria, cattive notizie dal settore hi-tech. La societa’ di chip di memoria Micron Technology ha pubblicato un fatturato inferiore alle attese degli analisti. Il gruppo di infrastrutture per semiconduttori Ultratech ha lanciato un warning sulle vendite del quarto trimestre.

Vedi decine di small e medium cap in forte crescita segnalate da
WSI nella rubrica Titoli Caldi, una delle 11 sezioni in tempo reale
riservate agli abbonati a INSIDER. Se non sei gia’ abbonato, clicca sul
link INSIDER

Sugli altri mercati, sono invariati i titoli di Stato. Il rendimento sul Treasury a 10 anni e’ al 4.20%. L’oro guadagna $2.1 a $443.5 all’oncia e il dollaro viene scambiato a 1.3454 contro l’euro.

Alle 13:30 (le 7:30 ora di New York) il contratto future sull’indice S&P 500 e’ in aumento di 0.8 punti (+0.07%) a 1211.8 punti.

Il contratto sull’indice Nasdaq 100 guadagna 1 punto (+0.06%) a 1617.

Il contratto sull’indice Dow Jones e’ in progresso di 2 punti (+0.02%) a 10824 punti.