FUTURE: CONTRATTI USA IN LIEVE PROGRESSO

29 Giugno 2004, di Redazione Wall Street Italia

A due ore dall’apertura delle borse i future sugli indici americani sono in lieve rialzo.

Sui mercati prevale pero’ un clima d’attesa, in vista degli importanti appuntamenti economici in calendario questa settimana. Primo fra tutti, l’incontro della Fed sui tassi d’interesse.

La Banca Centrale Usa annuncera’ mercoledi’ le decisioni sul costo del denaro, al momento all’1% (minimo di 46 anni). Gli operatori danno per scontato un aumento di 25 punti base. Molta attenzione sara’ prestata alle parole e al tono del documento ufficiale che accompagna le decisioni della banca.

Oggi e’ atteso il dato di giugno sulla fiducia dei consumatori. Nelle prossime giornate saranno diffuse le cifre su attivita’ manifatturiera e occupazione.

Sul fronte societario, occhi puntati sul settore finanziario. Il colosso bancario Washington Mutual ha tagliato le previsioni sui risultati del 2004, citando l’aumento dei tassi d’interesse a lungo termine.
Sono inoltre riemerse le speculazioni dell’intenzione di Citigroup di lanciare un’offerta di takeover su New York Community Bancorp.

[Vedi decine di azioni in movimento segnalate da
WSI nella rubrica Titoli Caldi, una delle 12 sezioni in tempo reale
riservate agli abbonati a INSIDER. Se non sei gia’ abbonato, utilizza il
link INSIDER]

Alle 13:30 (le 7:30 ora di New York) il contratto future sull’indice S&P 500 e’ in progresso di 1.1 punti (+0.10%) a 1.132.9 punti.

Il contratto sull’indice Nasdaq 100 guadagna 4.5 punti (+0.30%) a 1.1498.

Il contratto sull’indice Dow Jones e’ in rialzo di 12 punti (+0.12%) a 10342 punti.

Sul mercato obbligazionario, l’ultima emissione del titolo del Tesoro USA a 10 anni fa registrare rendimenti al 4.72%. Sul fronte valutario, nella prima mattinata a New York il cambio euro/dollaro e’ 1.2162.