FUTURE: CONTRATTI POSITIVI IN ATTESA DELLA FED

21 Settembre 2004, di Redazione Wall Street Italia

A due ore dall’apertura delle borse i future sugli indici americani sono positivi.

L’attenzione degli operatori e’ concentrata sul meeting del Fomc sui tassi d’interesse. Il braccio operativo della Fed iniziera’ a riunirsi alle 15:00 ora italiana. La decisione ufficiale sul costo del denaro sara’ annunciata alle 20:15.

Gli operatori danno per scontato che la Fed alzera’ i tassi dello 0.25% (il terzo aumento da inizio anno), portandoli all’1.75%. Nonostante i segnali non brillanti che arrivano dagli indicatori economici, nessuno si aspetta sorprese da parte della Banca Centrale americana sulla direzione della politica monetaria.

Molta attenzione sara’ tuttavia prestata alle parole che accompagnano il documento ufficiale. L’obiettivo e’ quello di carpire qual e’ effettivamente la visione della Fed sull’attuale fase dell’economia Usa.

Sul fronte macro, alle 14;30 saranno pubblicati i dati di agosto su nuovi cantieri edili e licenze di costruzione.

Sui mercati potrebbe continuare a pesare il petrolio. Il prezzo del greggio continua a tenersi sopra i $46 al barile, sostenuto dalle preoccupazioni sull’offerta. In questo momento la quotazione e’ in calo di 10 centesimi a $46.25 al barile.

Passando al settore societario, molto attesi sono i risultati trimestrali di Lehman Brothers e Goldman Sachs. Le due banche d’affari pubblicheranno i risultati prima dell’apertura delle borse.

Sugli altri mercati, sono in lieve calo i titoli di Stato. Il rendimento sul Treasury a 10 anni e’ al 4.07% contro il 4.06% della chiusura di lunedi’. L’oro guadagna $1.2 a $408.2 all’oncia e il dollaro viene scambiato a 1.2255 contro l’euro.

Alle 13:30 (le 7:30 ora di New York) il contratto future sull’indice S&P 500 e’ in aumento di 2.90 punti (+0.26%) a 1125.2 punti.

Il contratto sull’indice Nasdaq 100 guadagna 4 punti (+0.28%) a 1435.5.

Il contratto sull’indice Dow Jones e’in progresso di 22 punti (+0.22%) a 10220 punti.