FUTURE: CONTRATTI DEBOLI PRIMA DEI DATI MACRO

25 Maggio 2005, di Redazione Wall Street Italia

A quasi due ore dall’apertura delle borse i contratti sugli indici Usa sono negativi.

Sui mercati prevale la cautela mentre cresce l’attesa per i dati sugli ordini di beni durevoli, in calendario alle 14:30. Gli economisti si aspettano che dopo il brusco calo segnato a marzo, il dato di aprile mostri segnali di miglioramento.

L’aumento del petrolio favorisce alcune prese di beneficio. Il prezzo del greggio e’ in aumento di 12 centesimi a $49.79 al barile. Alle 16:30 saranno pubblicati i dati sulle scorte. Per quanto riguarda il greggio, gli analisti prevedono un aumento di 1.2 milioni di barili.

Sul fronte societario, Network Appliance sara’ probabilmente sotto pressione. La societa’ di infrastrutture network dopo la chiusura di giovedi’ ha diffuso previsioni sul fatturato inferiori alle attese.
Tra le altre societa’ che oggi pubblicheranno gli utili, da segnalare il gruppo software Novell.

Vedi decine di small e medium cap in forte crescita segnalate da
WSI nella rubrica Titoli Caldi, una delle 11 sezioni in tempo reale
riservate agli abbonati a INSIDER. Se non sei gia’ abbonato, clicca sul
link INSIDER

Sugli altri mercati sono in lieve calo i titoli di Stato. Il rendimento sul Treasury a 10 anni e’ al 4.04% contro il 4.03% della chiusura di martedi’. L’oro e’ in ribasso di $0.1 a $417.6 all’oncia e l’euro viene scambiato a 1.2558 contro il dollaro.

Alle 13:45 (le 7:45 ora di New York) il contratto future sull’indice S&P 500 e’ in ribasso di 2.4 punti (-0.20%) a 1191.3 punti.

Il contratto sull’indice Nasdaq 100 arretra di 4 punti (-0.26%) a 1536.5 punti.

Il contratto sull’indice Dow Jones e’ in calo di 19 punti (-0.19%) a 10482 punti.