FUTURE CON IL FIATO CORTO DOPO IL RALLY

17 Settembre 2003, di Redazione Wall Street Italia

A due ore dall’inizio delle contrattazioni, i future sugli indici americani sono moderatamente deboli. Il forte rialzo di ieri induce gli investitori ad essere cauti.

Sul fronte macroeconomico, prima dell’apertura del mercato saranno annunciati i dati sui nuovi cantieri edili e sulle licenze di costruzione per il mese di agosto. Questo indicatore di solito reagisce in ritardo rispetto ad un incremento del tasso sui mutui immobiliari.

Gli investitori osserveranno da vicino il report per identificare una possibile inversione del trend positivo del mercato immobiliare degli ultimi anni.

A mercati aperti saranno resi noti i numeri del budget del Tesoro del mese di agosto. A meno di grosse sorprese il dato non avera’ influenza sulla borsa.

Alle 13:30 (le 7:30 ora di New York) il contratto future sull’indice S&P 500 perde 0.20 punti (-0,02%), a 1027,50 punti.

Il contratto sull’indice Nasdaq 100 e’ in calo di 0,50 punti (-0,04%) a 1.385,50 punti.

Il contratto sull’indice Dow Jones sale di 9 punti (+0,09%) a 9.545 punti.

Sul mercato obbligazionario, l’ultima emissione del titolo del Tesoro USA a 10 anni fa registrare rendimenti al 4,25%.

Verificare le quotazioni dei titoli in movimento nel preborsa aggiornate in tempo reale cliccando BOOK USA