FUTURE: CALMA PIATTA DAI CONTRATTI SUGLI INDICI

19 Aprile 2004, di Redazione Wall Street Italia

A due ore dall’inizio delle contrattazioni i future sugli indici americani sono leggermente in ribasso.

Sui mercati continuano a pesare le previsioni deludenti per il secondo trimestre annunciate venerdi’ scorso da Nokia. Il debole outlook fornito dal colosso dei cellulari ha spinto numerose banche d’affari a tagliare il rating sul titolo.

Intanto procede intensa la stagione degli utili. E’ risultata migliore delle attese la trimestrale della casa farmaceutica Eli Lilly. Tra le altre grosse societa’ quotate a Wall Street, oggi sono attesi i risultati di 3M, Wachovia e American Express.

Sul fronte economico, alle 16:00 ora italiana e’ atteso il adto sul Superindice, l’indicatore che fornisce una previsione sull’attivita’ economica Usa per i prossimi 6-12 mesi. Gli economisti si aspettano in media un incremento del dato dello 0.3%.

Alle 13:30 (le 7:30 ora di New York) il contratto future sull’indice S&P 500 e’ in ribasso di 1.80 punti (-0.16%) a 1.132,50 punti.

Il contratto sull’indice Nasdaq 100 cede 0.50 punti (-0.03%) a 1.453.0 punti.

Il contratto sull’indice Dow Jones e’ in ribasso di 16 punti (-0.15%) a 10.422.

Sul mercato obbligazionario, l’ultima emissione del titolo del Tesoro USA a 10 anni fa registrare rendimenti al 4.33%. Sul fronte valutario, nella prima mattinata a New York il cambio euro/dollaro e’ 1.2056.