FUTURE: ANCORA PROFIT WARNING SUI MERCATI USA

7 Luglio 2004, di Redazione Wall Street Italia

A due ore dall’apertura delle borse i future sugli indici americani sono poco sopra la linea di parita’.

Sui mercati continuano pero’ a pesare le preoccupazioni sulla nuova stagione degli utili societari, in particolare hi-tech. Dopo il sellof dei tecnologici di martedi’, scatenato dai profit warning di alcune societa’ di semiconduttori, oggi il gruppo software PeopleSoft ha drasticamente tagliato le previsioni sui risultati del secondo trimestre.

L’offerta di takeover lanciata da Oracle, afferma l’azienda, e’ la causa principale del cattivo andamento del business. Per il trimestre appena conclusosi PeopleSoft prevede EPS di 13-15 centesimi contro le precedenti stime di 20-22.

Le buone notizie del colosso della difesa Boeing sugli ordinativi e gli utili migliori delle attese del gruppo di consulenza Accenture dovrebbero pero’ temperare il pessimismo degli operatori. Cresce intanto l’attesa per le trimestrali di Alcoa e Yahoo!, in calendario dopo la chiusura. [Vedi decine di azioni in movimento segnalate da
WSI nella rubrica Titoli Caldi, una delle 12 sezioni in tempo reale
riservate agli abbonati a INSIDER. Se non sei gia’ abbonato, utilizza il
link INSIDER]

Sugli altri mercati, sono in lieve ribasso i titoi di Stato. Il rendimento sul tresury a 10 anni e’ al 4.49% contro il 4.48% della chiusura di martedì. In calo, inoltre, il dollaro, che nei confronti dell’euro viene scambiato a $1.2361. Perde infine terreno il petrolio, in calo di 60 centesimi a $39.05 al barile.

Alle 13:30 (le 7:30 ora di New York) il contratto future sull’indice S&P 500 e’ in rialzo di 2.2 punti (+0.20%) a 1.117.2 punti.

Il contratto sull’indice Nasdaq 100 guadagna 3.5 punti (+0.24%) a 1.457.

Il contratto sull’indice Dow Jones e’ in progresso di 22 punti (+0.22%) a 10225 punti.