Fuga degli investitori stranieri dai titoli di stato italiani

26 Marzo 2012, di Redazione Wall Street Italia

Roma – In un anno gli investitori stranieri hanno disinvestito 58,7 miliardi di euro di titoli di Stato italiani, calando la loro quota dal 51,97 al 46,87%. L’importo e’ stato compensato da investitori italiani. E’ quanto emerge da uno studio Adusbef che fotografa la situazione a novembre 2011 (ultimi dati) proprio nel momento di maggiore crisi.

Dal picco del 6,49% dei rendimenti medi dei titoli di Stato di novembre al 3,23% di febbraio: la tensione sui titoli di Stato italiani si e’ affievolita. I rendimenti, che partono dal 3,03% medio registrato nel giugno scorso, disegnano una parabola che che passa al 3,83% a luglio, al 3,73% ad agosto, al 4,25% a settembre e al 4,54% ad ottobre. Balza al 6,48% di novembre e al 5,85% di dicembre per poi calare al 4,21% di gennaio e al 3,23% di febbraio.