Ftse Mib sottoperforma le borse. Paura su debito Italia

19 Maggio 2011, di Redazione Wall Street Italia

Milano – La situazione in cui sta versando l’indice azionario italiano sta diventando preoccupante, soprattutto se si considera che i nostri mercati riflettono spesso l’andamento dello spread tra BTP/Bund. E’ quanto ha affermato in una intervista a Class Cnbc Alessandro Frigerio, analista finanziario presso RMJ Sgr.

“Nelle ultime sedute Piazza Affari ha sottoperformato gli altri indici, e io ho l’impressione che l’andamento sia legato anche alla situazione politica e, appunto, al trend dello spread tra i rendimenti dei Bund e quelli dei Btp a scadenza decennale”.

Di fatto, con il parlare della Grecia e di altri paesi Piigs, molti operatori avranno ignorato che lo spread, “che ad aprile viaggiava a quota 121 punti base, è arrivato ora a salire fino a 161 punti base”, un’area che Frigerio considera “di pericolo” e che non si vedeva dallo scorso 14 marzo.

Dunque, anche se si parla continuamente di Grecia e al massimo di Portogallo e Irlanda, gli operatori alla fine continuano a guardare con preoccupazione al debito italiano, soprattutto in un contesto politico che non è caratterizzato dalla parola stabilità.