FT: VELTRONI E LA FRAGILE ALLEANZA

17 Luglio 2007, di Redazione Wall Street Italia

(9Colonne) – Roma, 17 lug – “Il dinamico sindaco di Roma è visto da tutti come il personaggio ideale per ricoprire il ruolo di leader del nuovo partito di unità nazionale della sinistra”. Lo scrive il Financial Times in un articolo dedicato alla candidatura di Walter Veltroni alla guida del Partito democratico. “Lacerata dai dissidi interni e ostacolata nella sua azione di governo, la fragile alleanza di modernizzatori, che va dai cattolici alla vecchia guardia marxista, che costituisce il centrosinistra italiano – sottolinea il quotidiano della City -, ha da tempo bisogno di una spinta unificatrice. Ora, la coalizione ritiene di averla trovata proprio in Walter Veltroni. Il sindaco è visto come un uomo capace di forgiare e guidare un nuovo e unificato partito della sinistra moderata, il Partito democratico. I suoi supporter sperano che il 52enne, ex comunista, sia capace di fare per la sinistra italiana quello che Tony Blair ha fatto per i labouristi britannici e Josè Luis Rodriguez Zapatero per i socialisti spagnoli: estendere il consenso anche al decisivo terreno del centro”.