FS, nessuno stop programma AV per ricorso Alstom

3 Settembre 2010, di Redazione Wall Street Italia

(Teleborsa) – Con riferimento alle notizie diffuse da alcuni organi d’informazione relative al ricorso presentato dal Gruppo francese Alstom in merito alla gara per la fornitutura di 50 treni ad alta velocità, Ferrovie dello Stato precisa che, diversamente da quanto riportato, il TAR del Lazio non ha accolto alcun ricorso ma ha soltanto fissato al 29 settembre la Camera di Consiglio per decidere in merito alla sospensiva. Nell’attesa dell’esito della camera di consiglio, il TAR ha valutato l’opportunità di sospendere la procedura. FS ritiene che la gara si sia svolta nel pieno rispetto delle regole, senza alcuna infrazione alla legge ed al capitolato, e attende con fiducia il parere del Giudice Amministrativo, nella certezza che le sue decisioni saranno basate su verifiche e valutazioni corrette. FS rileva, infine, che l’offerta dell’ ATI Ansaldo-Breda/Bombardier, come comunicato ufficialmente, oltre ad essere migliore nella parte tecnica è risultata più vantaggiosa soprattutto nel prezzo: circa 30 milioni di euro a treno contro i circa 35 mln di Alstom, che equivalgono ad un prezzo superiore di circa il 17%.