Francia verso vendita asset statali. Cederà quote Edf e Gdf Suez

17 Novembre 2014, di Redazione Wall Street Italia

ROMA (WSI) – Apertura della Francia a cedere le quote che lo stato detiene nei due colossi energetici Edf e Gdf Suez. Parigi si dice pronta, stando alle parole proferite dal ministro dell’Ambiente e dell’Energia Segolene Royal dopo un incontro con il collega dell’Industria, Emmanuel Macron.

La condizione è che lo stato dovrà continuare ad avere il potere di influenza le scelte strategiche delle due società statali. “Non c’e’ alcuna ragione per mantenere agli stessi livelli queste quote fino a quando riusciremo a mantenere la stessa influenza sulle loro strategie”, ha detto Royal.

Lo stato controlla l’84% di EDF e il 33,6% di GDF Suez.

Il ministro ha precisato che i ricavi legati a ogni eventuale smobilizzo non verrebbero utilizzati per ripianare il debito statale, ma per aiutare a finanziare la transizione verso un maggiore utilizzo di fonti rinnovabili di energia.

Parigi non ha fatto mistero del suo piano per vendere asset statali per un valore compreso tra 5-10 miliardi di euro, nell’arco dei prossimi 18 mesi. (Lna)