Francia: France Printemps a cordata italo-tedesca

6 Novembre 2006, di Redazione Wall Street Italia

Una cordata composta dal fondo immobiliare del gruppo Deutsche Bank, Rreef, da Tamburi Investment Partners (Tpi) e dalla famiglia Borletti con altri investitori acquisterà il 99,9 per cento del capitale di France Printemps da Ppr Group.
Il prezzo, sulla base dell’enterprise value, è di circa un miliardo euro. Lo dice una nota, spiegando che il 70 per cento sarà acquisito dal fondo Deutsche, mentre la merchant di Gianni Tamburi e altri investitori a fianco della famiglia Borletti, azionista della Rinascente, comparteciperanno una società cui farà riferimento il 30 per cento di Printemps, seconda catena di department store in Francia.
Questa società, Borletti Group Sca, agirà da partner industriale nell’operazione con missione di realizzare il piano di sviluppo della catena francese. Maurizio Borletti sarà il riferimento di tutti i partner/investitori e Tip ne sarà socio con l’8,8 per cento del capitale.
L’alleanza è in vista di una “futura più ampia collaborazione mirata a realizzare altre operazioni simili, su società con grande potenziale”. Rreef gestirà e svilupperà il patrimonio immobiliare France Printemps, 360mila metri quadrati in 17 department store e un centro commerciale, di cui oltre 200mila di proprietà.
Per Printemps l’obiettivo è l’incremento significativo dei margini operativi, lo sviluppo dell’immagine dei magazzini con investimenti di marketing e su nuove fasce di clientela.
Le trattative per la cessione Printemps vengono avviate nel giugno scorso e già allora le indiscrezioni dànno la cordata italo-tedesca in pole position per l’acquisto. Il gruppo nel 2005 fattura circa 950 milioni con un margine operativo lordo (Mol) di circa 57 milioni e vede per l’esercizio in corso vendite in crescita del 4 per cento e un Mol intorno al 6 per cento.
Tip, quotata a Piazza Affari sul segmento Expandi, vale ieri 1,98 euro. Ppr, quotata a Parigi, è piatta a 116,5 euro. Il gruppo fa capo al miliardario François Pinault, noto in Italia soprattutto per aver acquistato il gruppo Gucci, esprime nei giorni scorsi la volontà di acquistare ancora nel nostro Paese e secondo indiscrezioni sarebbe interessato anche a un ingresso in Poltrona Frau, di imminente quotazione.