FRANCE TELECOM A PICCO DOPO TAGLIO RATING

24 Giugno 2002, di Redazione Wall Street Italia

Il crollo di France Telecom si fa verticale e il titolo sulla Borsa di Parigi perde il 14,1% a €10,65.

Le fortissime vendite con volumi sostenuti sono scattati in avvio di seduta sui timori di un taglio del rating sul debito da parte delle principali agenzie del settore sulla scia dei problemi con la controllata tedesca Mobilcom .

E infatti a metà giornata è arrivato il taglio da parte di Moody’s che ha rivisto al ribasso i rating creditizi a Baa3 da Baa1 a lungo termine e a Prime-3 da Prime-2 quello a breve.

I timori degli analisti americani è che la società francese non sia in grado di ridurre l’indebitamento nel breve termine.

Ma le cattive notizie non sono finite per l’operatore telefonico d’oltralpe. CDC Ixis Securities ha infatti ridotto drasticamente il target sul prezzo di Ft portandolo da €15 a €6.

L’agenzia di rating Fitch ha invece preferito rimandare il suo nuovo giudizio sulla società in attesa che si chiuda completamente il dossier MobilCom.

Fitch, lo scorso marzo, aveva già messo sotto osservazione con implicazione negativa i debiti di France Telecom.