FORD: ALTRA MAZZATA DI MOODY’S SUL COLOSSO AUTO

12 Maggio 2005, di Redazione Wall Street Italia

NEW YORK, 12 MAG – Moody’s, ad appena una settimana dal downgrade a ‘junk’ (BB+) deciso da Standard & Poor’s, taglia il giudizio sul debito di Ford Motor di due gradini, al livello più basso della scala dell’ investment grade, mentre l’ outlook é negativo.

Il rating sul lungo termine, si legge in una nota, passa da’Baa1′ a ‘Baa3’, mentre quello sul braccio finanziario del gruppo, Ford Motor Credit, si riduce da ‘A3’ a ‘Baa2’.

Tagliati, si legge ancora nellanota di Moody’s, anche i rating di Herz, a ‘Baa3’ da ‘Baa2′,mentre le prospettive sono in sviluppo. L’ agenzia spiega che la bocciatura di Ford Motor è dovuta alla verifica della incapacità della società di poter centraregli obiettivi individuati ad ottobre del 2004, tra i qualifigurano i profitti lordi al 2006 dell’ automotive pari a 4miliardi di dollari e la stabilizzazione della quota di mercatonel Nord America oltre il 19,5%.

In particolare, Moody’s ritiene che la casa automobilistica, oltre a scendere ‘significativamente’ sotto i parametri,perderà ancora terreno nel segmento dei veicoli delle autosportive (Suv), i fuoristrada e similari, per spostarsi versoveicoli più piccoli, ma a minore redditività.

Dopo la decisione di Standard & Poor’s della scorsa settimana, gli analisti del settore attendevano provvedimenti negativi delle altre due grandi agenzie internazionali di rating, Moody’s e Fitch, nell’ arco temporale di un mese.