Fondo salva-stati a rischio, slitta sentenza della corte?

14 Agosto 2012, di Redazione Wall Street Italia

Berlino – La Corte suprema tedesca potrebbe ritardare la decisione sul fondo salva Stati europeo, l’Esm, attesa per il 12 settembre, a causa di un nuovo ricorso che sarebbe stato presentato contro il fondo salva-stati.

E’ quanto rivela il quotidiano tedesco Handelsblatt citando un portavoce della Corte di Karlsruhe che deve pronunciarsi sulla costituzionalità del nuovo meccanismo europeo. “Posso confermare che c’è stato un nuovo ricorso. Non posso aggiungere altro” sul suo contenuto, ha detto il portavoce all’Afp.

Secondo il quotidiano Handelsblatt, il primo a rivelare la notizia, un gruppo guidato dal giurista euroscettico Markus Kerber è all’origine del nuovo ricorso.

Da parte sua la Corte di Karlsruhe ha smentito che ci sara’ un rinvio della decisione.

In una intervista all’Afp, Kerber ha detto di auspicare che prima di pronunciarsi, la Corte tedesca attenda la decisione della Corte europea di Giustizia di Lussemburgo sul ricorso presentato dal deputato irlandese Thomas Pringle sulla compatibilità dell’Esm con i trattati europei.

“La data del 12 settembre mi sembra obsoleta. Il ricorso irlandese è a Lussemburgo dal 3 agosto e bisognerà contare come minimo 4 mesi prima di una decisione”, ha detto Kerber. “Karlsruhe dovrebbe ringraziarmi perché c’è il rischio che autorizzino un testo che poi sarà invalidato più tardi a Lussemburgo”, ha aggiunto.

La Corte costituzionale tedesca è stata chiamata in causa a inizio estate da una serie di ricorsi, provenienti in particolare dalla sinistra radicale tedesca per impedire l’entrata in vigore dell’Esm.