Fondi in fuga dalla Grecia passano a banca francese in Svizzera

31 Gennaio 2012, di Redazione Wall Street Italia

New York – Non pare essere un caso che 640 milioni di euro di fondi, una parte dei quali in fuga dalla Grecia, saranno gestiti da una banca francese in Svizzera. EFG International, uno dei due rami del gruppo EFG insieme alla travagliata banca Eurobank EFG, ha ceduto a CACEIS, la filiale svizzera di Credit Agricole, le attivita’ di amministrazione dei fondi di investimento SIF Swiss Investment Funds.

L’anno scorso Eurobank ha fallito gli stress test per via di 2,5 miliardi di euro di perdite e della sua esposizione ad Atene, ormai sull’orlo del default.

Ancora non si conoscono i termini dell’accordo raggiunto lo scorso 17 gennaio tra EFG e CACEIS, gruppo di asset bancario di Crédit Agricole dedicato agli investitori istituzionali e aziendali. Per ora si sa pero’ che l’intesa riguarda circa 20 fondi per oltre 800 milioni di franchi in attività, circa 640 milioni di euro.

L’operazione e’ soggetta all’approvazione dell’Autorita’ di vigilanza sui mercati finanziari e dagli attuali clienti di SIF, uno dei sei principali gestori di fondi della Svizzera francese.

La decisione di EFG International di uscire dal business – si legge sulla nota citata dai media svizzeri – “e’ il risultato di un’accurata revisione aziendale e dalla sua volonta’ di concentrarsi sull’attivita’ core, ovvero il private banking”.

CACEIS offre in tutto il mondo servizi di deposito e custodia, amministrazione di fondi, middle office, fondi di distribuzione di servizi e di supporto all’emittente. Con un patrimonio amministrato di 2,3 miliardi di euro e asset under management di 1,1 miliardi, CACEIS e’ uno dei leader mondiali nei servizio di asset, la più grande banca depositaria e la il primo amministratore di fondi in Europa.

EFG International, con sede a Zurigo, e’ un gruppo globale che offre servizi di private banking e asset management. Attualmente e’ attivo in 30 paesi con circa 2.500 dipendenti. Nella tabella in allegato si puo’ vedere come e’ strutturato il gruppo EFG. Per scampare alla crisi del debito e di liquidita’, Eurobank, la cui supervisione spetta alla Bank of Greece, sta per fondersi con Alpha Bank in Grecia.

EFG International ha precisato in passato di essere un’entita’ diversa da Eurobank e che l’esposizione dei suoi fondi alla Grecia rappresenta solo l’1% della sua base complessiva di asset. Ma quest’ultima mossa fa insospettire. Negli ultimi tempi i titoli EFG International hanno ceduto terreno alla borsa di Zurigo, per poi riguadagnare quota l’ultima settimana nella speranza che venisse regolata la questione del debito greco.