FONDI: BIOTECNOLOGICO PRINCIPE DEL SETTORE

6 Ottobre 2000, di Redazione Wall Street Italia

I titoli del settore biotecnologico e della ricerca genetica hanno attratto nel corso dell’anno l’attenzione dei gestori di fondi d’investimento che sono riusciti a raccogliere un grande numero di sottoscrizioni grazie ai consistenti guadagni.

Al primo posto della graduatoria primeggia Dresdner RCM Biotecnology che, con un rendimento del 215,1%, ha distaccato i principali avversari di almeno il 150%.

I gestori del fondo, il 34enne Faraz Naqvi e il 37enne Michael Dauchot, sono riusciti a trarre il maggior beneficio dalle recenti scoperte in tema di mappatura del genoma umano. L’approccio scientifico – i due sono laureati in medicina – non gli ha di certo impedito di puntare su titoli volatili come Celera Genomics (CRA) e Human Genome Sciences (HGSI).

Lo schema seguente elenca alcune caratteristiche del fondo:

DRESDNER RCM BIOTECNOLOGY

Ritorno sui 12 mesi al 31/07/2000

215,1%

Ritorno dalla costituzione*

74,0%

Commissione di entrata

nessuna

Costi di gestione

1,50%

Quota minima

$5.000

Principali titoli in portafoglio

Medimmune

3,9%

Charles River Lab.

3,6%

Genentech

3,4%

Numero verde (USA)

800-726-7240

*annualizzato, il fondo e’ nato il
30/12/1997

Fonte: Dresdner RCM

Lo stile aggressivo dei due gestori, che aveva permesso di realizzare al fondo guadagni del 400% nel 1999, ha continuato a dare i suoi frutti.

Nell corso degli ultimi mesi tuttavia Naqvi e Dauchot hanno deciso di ridurre le posizione nel settore della ricerca genetica in favore dei titoli biotecnologici. Al portafoglio hanno quindi aggiunto societa’ quali Amgen (AMGN), che spera di lanciare quattro nuovi prodotti il prossimo anno per rinvigorire gli utili, e Praecis Pharmaceuticals (PRCS).

“Le scoperte scientifiche di Amgen sono tra le piu’ innovative degli ultimi tempi – ha detto Naqvi – Evitiamo societa’ biofarmaceutiche come Biogen (BGEN) e Chiron (CHIR) nonostante il loro successo con gli investitori”.

Il consiglio dei due manager e’ quello di non investire piu’ del 10% del proprio portafoglio in titoli biotecnologici e soprattutto non preoccuparsi delle fluttuazioni sul breve termine.

Presentiamo la classifica dei primi 10 fondi di investimento nel settore delle biotecnologie in base al rendimento negli ultimi 12 mesi:

FONDO

ATTIVITA’

RITORNO*

Dresdner RCM Biotechnology

$524,3 mln

+215,1%

Munder Framlington
Healthcare

$274,2 mln

+167,3%

Franklin
Biotecnology Discovery

$1,2455 mld

+162,2%

Orbitex Health &
Biotecnology

$145,3 mln

+125,7%

Dresdner RCM Global Health Care

$65,3 mln

+102,3%

Eaton Vance
Worldwide Health Sci.

$728,8 mln

+100,3%

Rydex Biotecnology

$815,4 mln

+87,8%

Monterey Murphy New
World Biotech

$19,9 mln

+85,9%

Monument Med. Sci.

$26,1 mln

+83,6%

Fidelity Select
Biotecnology

$4,0544 mld

+79,4%

*ritorno sui 12 mesi

Fonte: Morningstar