FMI, migliora salute delle banche

5 Ottobre 2010, di Redazione Wall Street Italia

(Teleborsa) – Migliora la salute delle banche. Lo rende noto il Fondo Monetario Internazionale (FMI) nel suo Global Financial Stability Report (GFSR) precisando che “tra il 2007 e il 2010 le perdite delle banche su prestiti e titoli sono diminuite a 2.200 miliardi di dollari rispetto ai 2.300 miliardi della stima formulata lo scorso aprile”. Un recupero, ha spiegato il fondo, legato soprattutto alle riprese di valore nel portafoglio titoli. “Circa 3/4 di queste perdite, sono state già state contabilizzate”, ha aggiunto l’FMI, “e rimangono da contabilizzare circa 550 miliardi”. “Importante, segnala ancora il Fondo, il miglioramento della patrimonializzazione del sistema bancario, con il Tier 1 che a fine 2009 è salito sopra il 10%, sebbene la maggior parte di questo incremento sia imputabile ai fondi pubblici utilizzati per ricapitalizzare gli istituti”.