Fmi invita la Cina a rimodernare il sistema bancario

15 Novembre 2011, di Redazione Wall Street Italia

Pechino – La Cina deve rimodernare il sistema bancario, perché lo stesso venga guidato sempre di più dai meccanismi di mercato, o si rischia la formazione continua di fattori di rischio, secondo quanto emerge dall’ultima analisi del Fondo Monetario Internazionale.

“Nonostante le varie riforme in corso e la forza del settore finanziario, la Cina si troverà presto costretta ad affrontare una serie di punti vulnerabili nel settore”, si legge nella nota dell’istituto di Washington, nella sua prima valutazione formale.

Le banche avrebbero bisogno di migliorare il loro sistema di gestione del rischio, mentre la banca centrale e altre autorità dovrebbero assumere personale specializzato, oltre ad aumentare la trasparenza e l’autonomia.

Sebbene uno stress test condotto sui 17 principali istituti commerciali del paese abbia mostrato la loro forza a shock isolati (crisi nel mercato immobiliare o cambiamento dei tassi di breve e lungo periodo), la combinazione di questi e altri fattori rischierebbe di causare “impatti di rilievo” nel settore.