Fitch: tripla A Usa traballa, urgenti misure per $3,5 trilioni

22 Dicembre 2011, di Redazione Wall Street Italia

New York – Travolti dall’inarrestabile crescita del loro debito, gli Stati Uniti potrebbero perdere il giudizio di tripla A. E’ questo il giudizio lapidario di Fitch Ratings, che in una nota ha sottolineato che il possibile downgrade non dovrebbe comunque arrivare prima del 2013.

La maggiore economia al mondo dovra’ adottare rapidamente misure di contenimento dei costi per un ammontare almeno pari a $3.500 miliardi. Iniziative che serviranno a stabilizzare il debito federale, che dovrebbe comunque attestarsi al 90% della ricchezza prodotta nel Paese entro la seconda meta’ del decennio.

“Il debito federale – osservano gli analisti – continuera’ a crescere in assenza di riforme fiscali che siano coerenti con l’andamento demografico del Paese”. Il trend in crescita del debito federale e delle spese pubbliche non e’ conforme con il mantenimento del giudizio “AAA”, e questo nonostante il previsto miglioramento dei fondamentali dell’economia americana.