Mercati

Fisco: Evasi 1,26 mld. Commercio, nero da record

Questa notizia è stata scritta più di un anno fa old news

Evasi 1,26 mld. Commercio, nero da record
Nel 2005 in Campania vengono recuperate imposte evase per 1,25 miliardi di euro. Il dato emerge dal Rapporto annuale della sede regionale dell’Agenzia delle Entrate, che effettua in un anno 60mila controlli, riscuotendo 82 milioni di euro. E’ il commercio il settore più «nero», con 537 milioni di euro sottratti al fisco. Seguono le attività manifatturiere, con 307 milioni. E’ Napoli la provincia che guida la classifica delle irregolarità nella regione, con 853 milioni di euro non corrisposti all’erario.

Nel 2005 l’Agenzia delle Entrate recupera in Campania imposte evase per un valore di 1,265 miliardi di euro, con un incremento del 125 per cento rispetto al 2004, quando l’accertamento si “fermava” a 560 milioni di euro. Ancora, gli ispettori del fisco campani compiono circa 60mila accertamenti per stanare gli evasori. Per quanto attiene alle attività di verifica contabile sono realizzati in Campania, 34 interventi operativi nei confronti di soggetti di grandi dimensioni, conseguendo un maggior reddito imponibile di 126 milioni di euro ai fini delle Imposte dirette, e una maggiore imposta di oltre 12 milioni di euro ai fini dell’Iva. Ecco in sintesi i dati salienti che emergono dal “Rapporto annuale delle 2005” delle Entrate della Campania. Per quanto riguarda la lotta all’evasione fiscale, i controlli verificano che il settore del “Commercio, riparazioni auto e beni casa” registra un recupero di imposte per 537 milioni di euro. Chiude questa speciale graduatoria il settore sanitario, che regitra un recupero per 3,5 milioni di euro. L’analisi territoriale dei dati forniti dalle Entrate evidenzia che il 67,5 per cento delle evasioni si compiono nella provincia di Napoli, con un valore di 853,7 milioni. Nella provincia partenopea si concentra il maggior numero di controlli, 30.234 per un valore relativo pari al 51,1 per cento del totale. In provincia di Caserta, le Entrate accertano evasione per 131,9 milioni; a Salerno sono recuperate imposte evase per 123 milioni. Nella provincia di Avellino sono controlli per un valore di 95 milioni di euro. Chiude la classifica, di Benevento che segna 61 milioni di euro recuperati. “Forte contrasto all’evasione fiscale, personale altamente qualificato, servizi di qualità e strutture all’avanguardia — sottolinea il direttore regionale, Filippo Orlandi – sono le grandi direttrici sulle quali le Entrate della Campania continueranno a muoversi nei prossimi anni”.


Esercenti, irregolarità per 537 mln
Settore di attività Controlli Evasione
commercio, riparazioni auto
e beni casa 24.553 537.447.805
attività manifatturiere 5.038 307.876.928
attività non classificate correttamente 13.040 176.009.125
costruzioni 2.255 72.565.363
attività professionali,
immobiliari e noleggio 2.788 65.514.859
altri servizi pubblici sociali e personali 3.359 29.799.606
alberghi e ristoranti 5.454 21.848.598
agricoltura, caccia,
pesca e estrazioni minerali 1.262 19.392.871
trasporti, magazzinaggio
e comunicazioni 824 18.898.989
intermediazione monetaria
e attività finanziarie 143 9.218.525
sanità e altri servizi sociali 363 3.567.573
altre attività 77 3.515.748
Totali attività 59.156 1.265.655.990

Il settore che registra il maggior valore di evasione è il commercio, con imposte accertate nel 2005 per 537,4 milioni di euro.