Finmeccanica, confermati i target 2010

3 Novembre 2010, di Redazione Wall Street Italia

(Teleborsa) – I risultati del Gruppo Finmeccanica dei primi nove mesi del 2010 sono sostanzialmente in linea con quelli dello stesso periodo 2009 e in alcuni casi migliori delle previsioni a suo tempo elaborate, così da confermare le attese per l’esercizio 2010. “La continua ricerca dell’efficienza nella realizzazione dell’attività produttiva, nell’esecuzione dei contratti e l’ottenimento delle performance pianificate, spiega la società nella nota dei conti, rappresentano obiettivi fondamentali al fine di assicurare il mantenimento della solidità patrimoniale del Gruppo”. Il volume del portafoglio ordini garantisce una consistente copertura (superiore al 95%) della produzione prevista negli ultimi tre mesi dell’esercizio in corso. A oggi, per il Gruppo, non sembrano emergere fatti che possano portare a una modifica delle previsioni per l’intero esercizio 2010: pertanto si prevedono Ricavi di Gruppo compresi tra i 17,8 e i 18,6 miliardi di euro e un EBITA Adjusted compreso tra i 1.520 e i 1.600 milioni di euro. Infine Finmeccanica i prevede che il Free Operating Cash Flow produca un avanzo di cassa di circa 200 milioni di euro, dopo aver fatto fronte ai consistenti investimenti per lo sviluppo dei prodotti necessari al sostegno della crescita. Tali investimenti, come nel 2009, si concentrano in particolar modo nei settori degli Elicotteri, dell’Aeronautica e dell’Elettronica per la Difesa e Sicurezza.