Finmeccanica: 4 arresti per tangenti

24 Marzo 2014, di Redazione Wall Street Italia

NAPOLI (WSI) – Le dichiarazioni dei fratelli Maurizio e Sabatino Stornelli aprono un nuovo filone dell’inchiesta sul caso Sistri. Due ex dirigenti del gruppo Finmeccanica, fra cui l’ex capo delle relazioni esterne Lorenzo Borgogni, sono agli arresti domiciliari su richiesta dei pm di Napoli Catello Maresca, Marco Del Gaudio e Maurizio Giordano.

Le indagini sono condotte dal Nucleo di polizia tributaria della Guardia di Finanza. Non è stato emesso alcun provvedimento restrittivo nei confronti dell’ex presidente di Finmeccanica Pierfrancesco Guarguaglini, che risulta indagato. Nei suoi confronti sono in corso perquisizioni da parte della Guardia di Finanza.

Oltre a Borgogni, sono agli arresti domiciliari anche l’ex direttore operativo di Selex, azienda del gruppo Finmeccanica, Stefano Carlini, e gli imprenditori Vincenzo Angeloni e Luigi Malavisi. Una perquisizione è stata disposta dai magistrati nei confronti di Guarguaglini e dell’imprenditore Giovanni Sabetti.

Le accuse contestate sono di associazione per delinquere e corruzione. Dalle indagini è emerso che sarebbero stati costituiti fondi neri all’estero finalizzati al pagamento di tangenti destinate ai vertici del gruppo industriale. Sono stati sequestrati 28 conti correnti e due cassette di sicurezza.

Il contenuto di questo articolo, pubblicato da La Repubblica – che ringraziamo – esprime il pensiero dell’ autore e non necessariamente rappresenta la linea editoriale di Wall Street Italia, che rimane autonoma e indipendente.

Copyright © La Repubblica. All rights reserved