FINANZA: LA RETE DIVENTA FONTE PRIMARIA DI NOTIZIE

12 Giugno 2000, di Redazione Wall Street Italia

Dai piccoli investitori ai grandi azionisti, chi cerca notizie finanziarie negli Usa si rivolge sempre piu’ ad Internet come fonte primaria di informazioni.

Lo rivela una ricerca condotta negli Usa da Pew Research Center for People and Press, secondo la quale il 45% di chi fa trading on line usa Internet come fonte primaria per raccogliere informazioni sui dati di borsa e per ricevere consigli su come e dove investire.

La Rete, insomma, sta sostituendo i canali tradizionali come la carta stampata.

Secondo Andrew Kohut, direttore del centro, negli ultimi cinque anni e’ molto cambiato lo scenario in cui le informazioni vengono inviate e ricevute. Adesso il pubblico americano e’ infatti diviso tra Internet, televisione e pubblicazioni tradizionali.

Dallo studio, condotto su un campione di 3,142 persone tra il 20 aprile e il 13 maggio, emerge che un terzo degli intervistati naviga su Internet almeno una volta la settimana per cercare notizie. Due anni fa erano solo un quinto.

I piu’ interessati sarebbero i giovani con un elevato livello di istruzione. Lo studio rivela anche che per chi cerca notizie finanziarie il Web ha ampiamente sostituito i tradizionali sistemi di informazione: ben il 45% di chi fa trading, infatti, usa Internet come fonte primaria.

Secondo la ricerca i siti che godono di maggiore credibilita’ sono quelli delle televisioni e dei giornali a carattere nazionale, oppure quelli di compagnie ben conosciute come America Online, Netscape e Yahoo.

Inoltre, il 54% degli intervistati ha dichiarato di usare Internet per il servizio di posta elettronica, un dato pari al doppio di quello riportato nel luglio 1996 (23%).