Fiat, vendite Chrysler leggermente meglio delle attese in giugno

3 Luglio 2012, di Redazione Wall Street Italia

New York – Le vendite del gruppo Fiat-Chrysler negli Stati Uniti nel mese di giugno hanno fatto registrare un aumento del 20% rispetto allo stesso periodo dello scorso anno.

A inizio anno il numero uno della divisione di vendite auto ha previsto un ritmo piu’ blando per l’industria automobilistica nel 2013.

In tutto sono state vendute 144.081 auto. Si tratta – sottolinea il gruppo – del miglior mese di giugno dal 2007.

Gli analisti interpellati da Bloomberg si aspettavano in media un rialzo del 18% il mese scorso. Gli acquisti della sedan Chrysler 300 sono piu’ che raddoppiate a quota 6.971.

Se le stime saranno rispettate per il business automobilistico Usa in generale, significa che le attivita’ sono in una fase di stallo per il secondo mese consecutivo nel paese. La quota annuale e’ vista a 13,8 milioni. Le cifre verranno annunciate piu’ tardi in giornata.

Maggio e’ stato il primo mese ad aver riscontrato una discesa sotto la cifra di 14 milioni di unita’ vendute. I primi quattro mesi dell’anno si sono chiusi con 14,5 milioni di media.

Dopo l’acquisto di un’ulteriore quota del 3,3% di Chrysler i titoli Fiat sono tra i migliori a Milano, con un progresso di circa il 2,5% a 4 euro per azione, rimbalzando dopo il rosso di ieri.