Fiat, Uilm sollecità l’azienda a dare piena applicazione al piano

23 Giugno 2010, di Redazione Wall Street Italia

(Teleborsa) – 2.888 sì; 1.673 no; 20 schede bianche; 59 nulle: questo l’esito finale sul referendum relativo all’ipotesi d’accordo tra sindacati metalmeccanici (esclusa la Fiom) e Fiat per lo stabilimento di Pomigliano. La percentuale del consenso corrisponde al 63,4% rispetto ai 4.642 addetti che si sono recati alle urne. La Uilm valuta positivamente il risultato referendario. Per il Segretario generale della Uilm, Rocco Palombella, si tratta di un dato che ci permette di sollecitare Fiat, affinchè dia piena applicazione al piano di investimenti per Pomigliano. Per il Segretario generale della Uilm Campania, Giovanni Sgambati col voto si registrata una maggioranza significativa per l’accordo che deve essere quanto prima sottoscritto. Il risultato talmente eccezionale, perchè su temi come la flessibilità in passato ogni accordo tra le parti era stato in seguito bocciato dalla consultazione tra i lavoratori. Questa volta l’epilogo è stato l’opposto.