FIAT: SPUNTANO RUMOR SU PIANO INDUSTRIALE

15 Aprile 2010, di Redazione Wall Street Italia

Riflettori puntati su Fiat, a una settimana circa dal piano industriale quinquennale che sarà presentato il 21 aprile a Torino dai vertici del Lingotto.

Secondo indiscrezioni di stampa, i capisaldi sono due: massima integrazione con la Chrysler, accelerazione di produzione e vendite nei più importanti mercati emergenti.

Per quanto riguarda questo secondo punto, oltre al Sudamerica – dove Fiat è già leader e da cui dovrebbe arrivare 1 milione di auto a medio termine – saranno Russia, Cina e India a fornire altre 500mila vetture ai marchi torinesi (più quelle per il socio Chrysler).

Proprio oggi gli uomini Fiat incontreranno il partner russo Sollers per una riunione periodica sulla joint venture che punta a produrre 500mila auto (di cui una parte saranno Chrysler e Jeep) nel 2016. Un ruolo importante potrebbe avere la futura piccola per il mercato indiano, allo studio a Torino e che verrebbe realizzata nella fabbrica della joint venture Fiat-Tata.

Oggi gli analisti di Bernstein hanno alzato il prezzo obiettivo sul titolo della casa automobilistica torinese a 11 da 10 euro.

Sulla borsa milanese le azioni del gruppo registrano alle 11.50 circa ora italiana un progesso di oltre mezzo percentuale, seguendo la scia rialzista lasciata la vigilia quando aveva tagliato il traguardo con un guadagno del 2,40%.