FIAT SCIVOLA SU IPOTESI TAGLIO RATING SU DEBITO

27 Maggio 2002, di Redazione Wall Street Italia

Secondo quanto afferma il Financial Times, le grandi agenzie di rating potrebbero rivedere al ribasso il giudizio sul debito di Fiat, portandolo a “junk”, se la società non rafforzerà il proprio piano di ristrutturazione.

Le banche stanno facendo pressione sulla casa automobilistica perchè incrementi la vendita delle attività per evitare il downgrade.

La scorsa settimana il gruppo di Torino aveva annunciato una serie di misure per contenere i costi, che prevedevano il licenziamento di migliaia di dipendenti, la vendita di varie attività e la cessione di una parte del capitale di Ferrari.

Ma le banche temono che tutto ciò non sia sufficiente.

Un downgrade avrebbe un impatto negativo sugli oneri finanziari, che potrebbero salire oltre gli €820 milioni attualmente stimati.

Pareri controversi sul titolo: per Banca Akros Fiat vale €14, mentre la banca d’affari Intermonte ha confermato la raccomandazione “poco interessante”, con un target sul prezzo a €11,8.

Al momento il titolo è il peggiore del Mib30.

Per le quotazioni e i grafici IN TEMPO REALE di tutti i titoli azionari quotati a Piazza Affari, forniti da Borsa Italiana e relativi agli indici Mibtel, Mib30, Nuovo Mercato, Midex, Mibtes, Star, e inoltre per le convertibili, i derivati su titoli, indici (covered warrant) e per l’after hours, clicca in MERCATI nella sezione PIAZZA AFFARI.