Fiat: Marchionne, senza l’Italia risultati migliori

25 Ottobre 2010, di Redazione Wall Street Italia

(Teleborsa) – La Fiat avrebbe risutati migliori se non avesse l’Italia. Parola di Sergio Marchionne, che, ospite di Fabio Fazio alla trasmissione televisiva “Che tempo che fa”, sottolinea come il BelPaese, per il Lingotto sia diventato ormai un peso. “La Fiat potrebbe fare di più se potesse tagliare l’Italia,” ha detto l’amministratore delegato del Lingotto, agiungendo poi che “nemmeno un euro dei 2 miliardi dell’utile operativo previsto per il 2010 arriva dall’Italia.” Secondo Marchionne, nell’ultimo decennio l’Italia non ha saputo reggere il passo con gli altri Paesi e la Fiat non può continuare a gestire in perdita le proprie fabbriche per sempre.