Fiat inchioda in scia dati immatricolazioni

2 Giugno 2010, di Redazione Wall Street Italia

(Teleborsa) – Fiat inchioda con le immatricolazioni, nonostante le buone indicazione giunte dall’Estremo Oriente, dove il Lingotto è in missione con altre imprese italiane, in occasione dell’Expo 2010 di Shangai. Le azioni Fiat, dopo un timido tentativo di recupero, si sono riportate sui minimi intraday e scambiano ora a 8,625 euro, in ribasso dell’1,65%. I dati sulle immatricolazioni in Italia, pubblicati dal Ministero dei trasporti ieri sera, sono apparsi piuttosto negativi, con un decremento delle vendite complessive del 13,79%, mentre la Fiat ha segnato un calo del 25%. La quota di mercato è scivolata al di sotto della soglia del 30% per la prima volta da fine 2005. Intanto, il Presidente della Fiat, John Elkann, ha ribadito a Shangai l’impegno del gruppo per il prolifico mercato cinese, dove è già presente da tempo con l’Iveco.