Fiat frena con auto europee

3 Marzo 2010, di Redazione Wall Street Italia

(Teleborsa) – A Piazza Affari da segnalare l’inversione di rotta della Fiat, che dopo una partenza tonica sulla scorta degli acquisti della vigilia, si porta in territorio negativo in linea con l’andamento debole delle auto europee. Le azioni del Lingotto cedono l’1,03% a 8,165 euro mentre quelle della finanziaria Exor perdono l’1,20% a 11,49 euro. Ieri il presidente del Lingotto, Luca Cordero di Montezemolo, intervenendo al Salone dell’auto a Ginevra, ha detto che per il gruppo torinese la primavera sarà difficile, ma si spera in un recupero fra l’estate e l’autunno. Relativamente a Termini Imerese, Montezemolo ha espresso la disponibilità della società a fare un piccolo investimento in caso di idee interessanti.