Fiat enigmatica su esito referenum Pomiglliano

23 Giugno 2010, di Redazione Wall Street Italia

(Teleborsa) – E’ arrivata la tanto attesa risposta di Fiat all’esito del referendum dei lavoratori di Pomigliano d’Arco che ieri, ha tenuto con il fiato sospeso i lavoratori che sperano sullo sblocco del piano di rilancio dell’impianto campano. Il programma ha il valore di 700 mln ed è già stato predisposto dal Lingotto e approvato dalla maggioranza delle sigle sindacali. A Pomigliano hanno vinto i “si” con vantaggio del 62% contro il 36% dei “no”, ma la Fiat lancia un messaggio diplomatico “l’azienda lavorerà con le parti sindacali che si sono assunte la responsabilità dell’accordo al fine di individuare ed attuare insieme le condizioni di governabilità necessarie per la realizzazione di progetti futuri.” Si legge nella nota dell’azienda. E un si o un no ?