Fiat alza guidance 2010

21 Ottobre 2010, di Redazione Wall Street Italia

(Teleborsa) – Il gruppo Fiat rivede al rialzo gli obiettivi per l’anno: utile della gestione ordinaria ad almeno 2 miliardi di euro e indebitamento netto industriale sotto la soglia dei 4 miliardi di euro. “Le aspettative di performance del Gruppo sono progressivamente migliorate nel corso dei primi nove mesi dell’anno e vi sono ora le condizioni per rivedere significativamente al rialzo gli obiettivi”. Lo si legge nella nota dei conti pubblicata dal Gruppo Fiat, che prevede “per tutti i Settori una performance decisamente migliore rispetto all’anno scorso, con l’eccezione del business delle Automobili, la cui performance, ancorché in miglioramento rispetto al 2009, continuerà a risentire, in Europa Occidentale, della riduzione e/o eliminazione dei programmi di eco-incentivi che hanno sostenuto la domanda di vetture dei segmenti A e B nel 2009”. Per i programmi di investimento è prevista una crescita marginale nei confronti dei livelli anomali e particolarmente bassi del 2009, con il ripristino di un livello di investimenti normalizzato per tutti i Settori a partire dal 2011. Per l’anno il Gruppo ora indica i seguenti obiettivi (tutti al rialzo rispetto a quelli precedentemente annunciati): Ricavi superiori a 55 miliardi di euro (in aumento rispetto agli oltre 50 miliardi di euro). Utile della gestione ordinaria di almeno 2 miliardi di euro (in aumento rispetto agli 1,1-1,2 miliardi di euro). Utile netto a circa 0,4 miliardi di euro (in aumento rispetto al break-even). Indebitamento netto industriale leggermente sotto i 4 miliardi di euro (inferiore rispetto agli oltre 5 miliardi di euro). Lavorando per il conseguimento degli obiettivi, il Gruppo Fiat continuerà a implementare la strategia di alleanze mirate, al fine di ottimizzare gli impegni di capitale e ridurre i rischi.