Ferrero: assalto a Thorntons

22 Giugno 2015, di Redazione Wall Street Italia

MILANO (WSI) – Ferrero spera che un’offerta da circa 111,9 milioni di sterline (156,3 milioni di euro) possa bastare per aggiudicarsi la grande rivale Thorntons, gruppo specializzato nei cioccolatini, per potenziare la presenza in Gran Bretagna.

L’offerta è di 1,45 sterline per azione, che equivale a un premio di circa il 42,9% rispetto al prezzo di chiusura di venerdì scorso di Thorntons.

Un aspetto importante da considerare è che la proposta di Ferrero conta sull’appoggio del Cda di Thorntons.

La mossa conferma che la famiglia Ferrero, nonostante la scomparsa del patriarca Michele, non intende vendere (a colossi come Mondelez International, Nestle, Mars e Hershey), bensì crescere ulteriormente.

Ferrero già controlla il 29,9% di Thorntons, quota acquisita da Crystal Amber, dall’ex presidente John von Spreckelsen e dalla holding Hotchkis & Wiley.

Secondo un portavoce del gruppo di Alba, i business di Ferrero e Thorntons sono complementari, con il gruppo britannico che è forte nel retail, mentre Ferrero vanta una leadership nei beni di largo consumo.

Thorntons conta su una quota del 4,5% circa del mercato di Gran Bretagna e Irlanda e ha un network di 242 negozi/caffetterie e 158 outlet in franchising.
Ferrero International ha presentato un’offerta di acquisto per il produttore di cioccolato Thorntons, mettendo sul piatto circa 111,9 milioni di sterline (156,3 milioni di euro), per potenziare la presenza in Gran Bretagna.

“Nel 2014 – sostiene l’amministratore delegato Giovanni Ferrero – abbiamo ottenuto il migliore risultato di sempre nel Regno Unito e questo ci spinge a credere che sia il momento giusto per rafforzare le nostre radici in questo mercato importante. Questa operazione mette insieme due business altamente complementari, ma soprattutto unisce due aziende che condividono la stessa passione per i marchi in crescita e una tradizione orgogliosa, una cultura costruita sulle radici familiari”.

(DaC)