FED NON AVEVA PREVISTO IL GREGGIO ALLE STELLE

5 Ottobre 2000, di Redazione Wall Street Italia

La Federal Reserve ha pubblicato questo pomeriggio la note della riunione del Comitato incaricato delle scelte di politica monetaria che portarono alla decisione di lasciare i tassi di interessi fermi al 6,5% la scorsa estate.

Dalle note emerge che i membri del comitato direttivo non avevano previsto nel breve periodo un’impennata dei prezzi petroliferi e quindi, convinti che il caro petrolio non avrebbe alimentato l’inflazione, decisero di lasciare invariato il costo del denaro.

I membri di questo comitato direttivo – si legge nelle note – non si aspettano un accentuarsi delle spinte inflazionistiche nell’immediato, ma riconoscono che persiste un forte rischio sul lungo periodo.