FED: I TASSI SALIRANNO MA SENZA ACCELERAZIONI

12 Aprile 2005, di Redazione Wall Street Italia

La Federal Reserve continua a monitorare l’andamento dell’inflazione riconoscendo che il rischio di una crescita dei prezzi al consumo è leggermente aumentato. E’ quanto emerge dai verbali completi dell’ultima riunione del Fomc del 22 marzo scorso.

Dal documento emerge anche che si è avuto un intenso dibattito sul mantenimento del termine “misurato” con cui finora la Fed ha definito il suo orientamento di graduale rialzo dei tassi.

Secondo alcuni membri del Fomc, infatti, tale espressione risulterebbe “limitativa”. E sebbene queste preoccupazioni non siano nuove – stando a quanto sottolineato dagli stessi rappresentanti del Comitato – “ora diventano più pressanti in quanto si ritiene che sono aumentate le probabilità che il Comitato possa avere necessità di accelerare il ritmo” della stretta monetaria.(ANSA).