FED: GRANDE ATTESA PER IL DISCORSO DI GREENSPAN

11 Gennaio 2002, di Redazione Wall Street Italia

E’ grande l’attesa sui mercati e nel Paese per il discorso che il presidente della Federal reserve, la banca centrale americana terra’ alle 19.45 (le 13:45 ora di New York), in cui, secondo molti analisti, potrebbe annunciare che il peggio per l’economia USA, in recessione dal marzo 2001, e’ passato e che potrebbero non essere piu’ necessari nuovi tagli ai tassi d’interesse.

Sette banchieri della Fed hanno infatti dichiarato nel corso della settimana che la ripresa dell’economia e’ vicina e iniziera’ probabilmente alla meta’ di quest’anno. E questo e’ quanto Greenspan potrebbe ripetere alla conferenza odierna di San Francisco.

“I membri della Fed che hanno parlato recentemente hanno ipotizzato che la recessione e’ vicina a toccare il fondo – ha dichiarato Jade Zelnick, capo economista per la societa’ d’investimento Greenwich Capital Markets Inc. del Connecticut – questo suggerisce anche che dopo ben 11 tagli ai tassi d’interesse in 12 mesi, la Fed potrebbe interrompere l’attivita’ di incentivo all’economia attraverso la politica monetaria e aspettare un po’ in attesa di vedere i dati economici”.

Alcuni membri della Fed hanno infatti detto questa settimana che un tasso d’interesse dell’1,75% (il livello attuale) potrebbe essere sufficiente per dare una svolta all’economia e far uscire il Paese dalla prima recessione dell’ultimo decennio.

“La Fed deve rimanere flessibile – ha dichiarato il presidente della Fed di Filadelfia Santomero giovedi’ – penso che adesso dobbiamo osservare gli effetti di quanto abbiamo fatto e non azzardare nuovi passi se non necessari”.

Statistiche recenti hanno infatti mostrato l’aumento della fiducia dei consumatori, una crescita della vendita delle case e un incremento degli ordini nel settore manifatturiero e dei servizi.