Fed fuori controllo: stampera’ altra moneta

21 Luglio 2010, di Redazione Wall Street Italia

Entro ottobre la Banca Centrale americana dara’ via ad un’operazione di allentamento monetario massiccia, affidandosi ai suoi pochi mezzi rimasti per rilanciare un’economia ancora debole.

Lo sostiene l’editore del rapporto Gloom, Boom e Doom Marc Faber: “Abbiamo segnali contrastanti, ma in generale l’economia e’ ancora debole”.

E nonostante il recupero dell’euro a quota $1.30, l’analista osserva che l’Europa e’ bloccata in un’economia “laterale” e ci mettera’ anni prima di uscirne, con le misure fatte di tagli e austerita’ che stanno pesando sulla crescita.

Se vuoi guadagnare anche in fase di ribasso con i titoli e i comparti giusti, segui INSIDER. Se non sei abbonato, fallo subito: costa solo 0.86 euro al giorno, provalo ora!

“Io non credo molto in questa austerita’ che stanno proclamando”, ha aggiunto Faber in un’intervista pubblicata su moneynews.com. “Penso piuttosto che il disavanzo di bilancio rimarra’ molto elevato o addirittura aumentera’”, ha detto.

“E penso che se invece riusciranno a ridurre il deficit allora sara’ compensato da una politica monetaria molto espansiva, che in altre parole si tradurra’ in monetizzazione: cosi’ l’intero onere per sostenere l’economia cadra’ sulle politiche monetarie, quindi faranno stampare denaro come dei matti”, ha proseguito Faber.

“In un sistema monetario piatto – continua l’imprenditore – e’ possibile stampare quantita’ infinita di denaro e quindi le azioni si possono adattare in termini reali, ma non necessariamente in termini nominali, nella misura in cui i ribassisti piu’ convinti prevedono”.

Come gia’ sottolineato dall’economista Nouriel Roubini, “l’economia globale e’ diretta verso un forte rallentamento quest’anno, con l’effetto delle misure di rilancio che piano a piano sta svanendo”.