Fed falco, dollaro ai massimi di un mese. Borse credono in Trump

27 Settembre 2017, di Daniele Chicca

Sui mercati valutari il dollaro Usa si porta ai massimi di quasi un mese dopo la posizione sempre più aggressiva assunta dalla Federal Reserve in materia di politica monetaria. Janet Yellen ha precisato che per alzare i tassi di interesse quest’anno non devono aspettare un incremento dell’inflazione, che da molti economisti e commentatori era visto come l’ostacolo in grado di impedire alla Fed di imporre una stretta monetaria a fine 2017. Prima dell’intervento di ieri sera della presidente della Fed i mercati, pur consapevoli che l’era dei tassi bassi è ormai finita, non davano per scontata la misura di irrigidimento monetario.

Intanto il presidente Usa Donald Trump sta preparando il disegno di legge di riforma del fisco: il gruppo dei Sei Senatori incaricati di stilare il piano di riforma delle tasse farà l’annuncio oggi: si prevede una corporate tax in calo dal 35% al 20% e grossi favori alla parte più ricca della popolazione, nonché penalizzazioni per alcuni Stati governati dai Democratici come il New Jersey e New York. Per Trump sarà cruciale ottenere il pieno supporto politico. Secondo il Segretario al Commercio Wilbur Ross la riforma darà una bella spinta all’economia e creerà posti di lavoro. Le prospettive di un rialzo del costo del denaro favorisce le banche in Boras, mentre i titoli più ciclici e i gruppi attivi nelle risorse di base sono spinti dalle speranze di una rafforzamento della ripresa economica.

Il Liveblog è terminato

Daniele Chicca 27 Settembre 20179:35

L’avvio è positivo per le Borse dell’area periferica europea.

Daniele Chicca 27 Settembre 20179:35

Ben impostate in apertura anche Londra, Parigi, Zurigo e Francoforte.

Daniele Chicca 27 Settembre 201715:06

L’andamento dei future fa pensare a un avvio in moderato rialzo per Wall Street. L’oro intanto cede circa l’1% estendendo le perdite dopo gli ultimi dati macro. Gli ordini di beni durevoli e di capitale sono cresciuti più del previsto. I rendimenti dei Treasuries Usa allungano ulteriormente, mentre il dollaro consolida i guadagni della mattina.

Daniele Chicca 27 Settembre 201715:50

Alla Borsa di Milano oltre alle banche favorite dalle parole da falco pronunciate da Yellen, si mettono in evidenza i titoli Saras, che accelerano dopo che gli analisti di Kepler Cheuvreux hanno alzato il prezzo obiettivo, da 2,3 a 2,5 euro con conferma del rating Buy.

Per il broker le azioni Saras sono da comprare e molti investitori oggi hanno seguito il consiglio. Nell’ultimo anno il prezzo di Saras a Piazza Affari ha registrato un balzo del 56%. I rialzi delle azioni della società di servizi petroliferi oggi sono di circa il 5,3% nel primo pomeriggio, mentre il Ftse MIB fa +0,9%.

Daniele Chicca 27 Settembre 201715:50

Alla Borsa di Milano oltre alle banche, favorite dalle parole da falco pronunciate da Yellen, si mettono in evidenza i titoli Saras, che accelerano dopo che gli analisti di Kepler Cheuvreux hanno alzato il prezzo obiettivo, da 2,3 a 2,5 euro con conferma del rating Buy.

Per il broker le azioni Saras sono da comprare e molti investitori oggi hanno seguito il consiglio. Nell’ultimo anno il prezzo di Saras a Piazza Affari ha registrato un balzo del 56%. I rialzi delle azioni della società di servizi petroliferi oggi sono di circa il 5,3% nel primo pomeriggio, mentre il Ftse MIB fa +0,9%.

Daniele Chicca 27 Settembre 201717:14

A Wall Street gli indici Dow Jones e S&P 500 hanno fatto una virata in territorio negativo: a livello settoriale pesano in particolare i cali di utilities e beni di grande consumo. Si tratta delle aziende che maggiormente sarebbero penalizzate nel caso di un innalzamento del costo del denaro entro fine anno. Il comparto IT e le banche sono invece ben richiesti al momento (indice settoriale bancario +1%) grazie alle dichiarazioni aggressive di Janet Yellen, che ha spiegato che la Federal Reserve potrebbe alzare i tassi entro fine 2017 a prescindere da dove si trova l’inflazione.

Daniele Chicca 27 Settembre 201717:42

“Sarà una battaglia tra la speranza di vedere materializzato un bazooka fiscale e la realtà della politica monetaria”, osserva all’emittente CNBC Peter Boockvar, chief market analyst presso The Lindsey Group. Oggi sono i rendimenti obbligazionari a muovere il mercato e molte delle oscillazioni che si vedono oggi sono dovute alla riforma del piano fiscale che si appresta ad annunciare il governo Trump. Il rendimento del titolo di Stato Usa a due anni ha toccato i massimi dal 4 novembre 2008 all’1,483%. Il decennale si è portato al 2,314%, il livello più alto dal primo agosto.

Daniele Chicca 27 Settembre 201717:42

Il Dow Jones ha visto azzerati i rialzi (in avvio guadagnava 80 punti) mentre l’S&P 500 ha virato brevemente in negativo. Che il piano di taglio delle tasse per le aziende e gli individui benestanti sia massiccio e vada in porto non è ancora completamente scontato dal mercato azionario, ma l’idea generale è che gli utili trimestrali potrebbero alla fine giovarne. A settembre il Russel 2000 è in rialzo del 4,41% mentre l’S&P ha guadagnato l’1,42%. Sul Forex nel frattempo l’indice del dollaro Usa scambia in rialzo di mezzo punto percentuale a 93,607 punti, il top dal 23 agosto.

Daniele Chicca 27 Settembre 201717:57

Sul Forex, cross euro dollaro in calo a $1,1746. Il dollaro si apprezza sulle principali controparti, sostenuto dall’ottimismo per il pacchetto di riforme fiscali statunitensi e dai toni ‘aggressivi’ della Fed che hanno provocato un sensibile rialzo dei rendimenti dei governativi.

Daniele Chicca 27 Settembre 201717:57

Tra le materie prime, il contratto sul petrolio Wti è in rialzo a $52,2 al barile dopo che l’Eia ha nell’ultima settimana le scorte di petrolio statunitensi hanno segnato un calo di 1,8 mln di barili. Gli analisti avevano stimato un incremento di 2,9 milioni

Daniele Chicca 27 Settembre 201717:58

Le Borse Europee chiudono in rialzo la seduta. L’Eurostoxx50 chiude a +0.59%. Positivi i bancari con Santander, Deutsche Bank e BBVA in rialzo di oltre il 2%. Positiva anche Telefonica dopo l’upgrade. In ribasso invece L’Oreal, Nokia e Danone.

Daniele Chicca 27 Settembre 201717:58

Piazza Affari ha registrato un buon rialzo, sospinta dalle banche che beneficiano delle parole di Janet Yellen, la quale ieri ha confermato l’intenzione di procedere con un graduale rialzo dei tassi di interesse malgrado l’incertezza sul percorso dell’inflazione. Ne beneficia il comparto bancario con Banco BPM, Ubi Banca e Pop Emilia in cima al listino. In ribasso invece gli energetici nonostante il rialzo del greggio.

Daniele Chicca 27 Settembre 201717:58

Piazza Affari ha registrato un buon rialzo, sospinta dalle banche che beneficiano delle parole di Janet Yellen, la quale ieri ha confermato l’intenzione di procedere con un graduale rialzo dei tassi di interesse malgrado l’incertezza sul percorso dell’inflazione. Ne beneficia il comparto bancario con Banco BPM, Ubi e Pop Emilia in cima al listino. In ribasso invece gli energetici nonostante il rialzo del greggio.

Daniele Chicca 27 Settembre 201717:59

Piazza Affari ha registrato un buon rialzo, sospinta dalle banche che beneficiano delle parole di Janet Yellen, la quale ieri ha confermato l’intenzione di procedere con un graduale rialzo dei tassi di interesse malgrado l’incertezza sul percorso dell’inflazione. Ne beneficia il comparto bancario con Banco BPM, Ubi e Pop Emilia in cima al listino. In ribasso invece gli energetici malgrado i rialzi del greggio.