FED: CRESCITA DEL PIL TRA IL 3% E IL 3,5%

23 Maggio 2002, di Redazione Wall Street Italia

Il Presidente della Fed di Chicago Micheal Moscow si e’ dichiarato ottimista sulla ripresa della congiuntura economica Usa, sottolineando che nei prossimi trimestre il Pil potrebbe arrivare a mettere a segno una crescita tra il 3% e il 3,5%.

Moskow ha inoltre aggiunto che le pressioni inflazionistiche rimangono contenute e che il settore high tech e’ prossimo a stabilizzarsi.

Tuttavia Moscow ha sottolineato che la Fed non potra’ continuare a mantenere i tassi di interesse ai livelli attuali.

La ripresa economica, ha infatti precisato Moscow, alla fine investira’ anche i consumatori provocando un rafforzamento della domanda aggregata.

Se la domanda dovesse crescere in modo eccessivo rispetto all’offerta, la conseguenza sarebbe un rialzo dei prezzi e di conseguenza delle pressioni inflazionistiche.

Per evitare questa possibilita’, dunque, la Fed non potra’ mantenere ancora a lungo il livello attuale del tassi di interesse.